AZIENDE

Addetto alle risorse umane: di cosa si occupa e come diventarlo

L’addetto alle risorse umane è una figura che racchiude diversi ruoli e mansioni all’interno di un’azienda.
Ecco perché, per ricoprire questa posizione, bisogna avere anni di esperienza e una formazione mirata per migliorare le competenze chiave che rappresentano il fulcro di questo lavoro.

Chi è e cosa fa l’addetto alla gestione delle risorse umane 

L’addetto alle risorse umane ha un ruolo significativo all’interno dell’azienda e, nello specifico, si occupa di:

  • selezionare il personale da inserire nell’organico;
  • ideare strumenti di valutazione e motivazione del gruppo per far raggiungere obiettivi di crescita e miglioramento personale;
  • monitorare l’andamento dei dipendenti per verificare che gli obiettivi strategici aziendali siano sempre rispettati;
  • mantenere un buon clima all’interno del team, prevenendo eventuali situazioni critiche;
  • condurre colloqui singoli e di gruppo per rimanere sempre allineati con l’andamento del lavoro, i traguardi e gli obiettivi professionali dei dipendenti.

Questi sono solo alcuni degli aspetti che un impiegato delle risorse umane deve monitorare giornalmente.

L’esperto non dovrà solo organizzare e gestire il personale, ma anche avere una formazione aziendale che riguardi il funzionamento, gli obiettivi di crescita e gli orientamenti strategici dell’impresa, in modo da comunicare ai dipendenti un piano lavorativo chiaro e lineare.

Cosa vuol dire oggi lavorare nelle risorse umane

Vediamo ora quali sono i requisiti base richiesti da un’azienda per lavorare nelle risorse umane:

  • aver conseguito una laurea (triennale o magistrale) in discipline umanistiche, sociologiche, giuridiche o economiche;
  • conoscere, oltre alla propria lingua madre, almeno una seconda lingua (se vuoi entrare in una multinazionale, spesso è richiesta la conoscenza dell’inglese);
  • aver seguito un Master o un corso in Management delle Risorse Umane (titolo richiesto esplicitamente in alcune aziende).

Chi lavora nell’ufficio delle risorse umane possiede un’impronta più umanistica, ma negli ultimi anni il ruolo dell’HR è diventato sempre più polivalente.

Ecco perché possedere una formazione tecnica/scientifica non implica in automatico l’esclusione in fase di selezione, ma può invece fungere da motivazione per l’inserimento del candidato in un ruolo particolare.

Quali sono le soft skills di un addetto alle risorse umane?

Gli addetti alle risorse umane devono spiccare per un’ottima preparazione tecnica di gestione e selezione del personale.

Di seguito, abbiamo individuato 6 skill indispensabili per diventare HR.

  1. Problem solving: saper risolvere situazioni critiche in breve tempo è indispensabile per mantenere un clima sereno tra i collaboratori.
  2. Capacità di lavoro in team: comprensione, ascolto e collaborazione sono gli ingredienti essenziali per mantenere buoni rapporti all’interno del gruppo.
  3. Capacità di ottimizzazione del lavoro: visti i numerosi impegni e le attività svolte, l’organizzazione è un elemento imprescindibile.
  4. Capacità di contrattazione: fondamentale per risolvere le divergenze che si possono presentare tra il personale.
  5. Saper ricoprire diversi ruoli: in altre parole, essere multitasking svolgendo mansioni che rivestono numerose funzioni all’interno dell’azienda;
  6. Saper lavorare in modo creativo: gestire le situazioni lavorative più disparate non solo affidandosi alle basi teoriche, ma cercando di trovare anche soluzioni alternative.

Sei alla ricerca di un addetto alle risorse umane per la tua azienda? Su www.nettowork.it, avrai la possibilità di scremare e contattare i candidati con le competenze da te richieste in pochi e semplici passaggi.

Contattando i profili più interessanti tramite un messaggio in chat, potrai comunicare direttamente con loro e trovare la risorsa che potrà fare la differenza all’interno del tuo team.

Cosa stai aspettando? Accedi alla nostra piattaforma e inizia subito la tua selezione su NETtoWORK!

Correlati

Domande da fare a un colloquio di lavoro ai candidati

Il colloquio di lavoro rappresenta la fase cruciale per selezionare candidati che possano davvero fare la differenza all’interno della tua azienda. Saperlo svolgere e condurre in modo efficace ti consentirà di approfondire diverse sfaccettature di chi si candida, mettendo in risalto ciò che contraddistingue il suo profilo professionale, non solo a livello caratteriale, ma anche […]

Approfondisci

HR Manager: cosa fa, ruoli e come diventarlo

In un mondo del lavoro sempre più dinamico e in continua evoluzione, la figura dell’HR Manager sta assumendo un’importanza via via crescente e centrale. Questo perché rappresenta il fulcro delle strategie di gestione dei talenti e del personale all’interno delle aziende. Una figura che non si occupa soltanto della selezione delle risorse umane e della […]

Approfondisci