Consigli per affrontare un Assessment al meglio

L’assessment è una metodologia di valutazione del personale utile ad individuare l’insieme delle caratteristiche comportamentali, delle capacità, delle attitudini e delle competenze individuali proprie di ogni risorsa. 

Le aziende utilizzano sempre di più gli assessment perché in questo modo possono valutare come si comporta il candidato in un contesto sociale di più persone, importante per un lavoro che prevede la collaborazione all’interno di un team.

L’assessment analizza quell’insieme di comportamenti che permettono di raggiungere risultati in collaborazione con altre persone, di affrontare temi e situazioni complesse e di controllare tensioni interpersonali. Per verificare queste capacità, si sottopongono delle esercitazioni che simulano la realtà operativa ed organizzativa in un’azienda, rivelando così i comportamenti messi in atto dagli individui coinvolti. Queste simulazioni possono riprodurre situazioni che richiedono di analizzare e risolvere problemi, valutare alternative, organizzare attività e progetti, prendere decisioni, condurre attività di negoziazione o presentare dati e proposte, per questo l’assessment è molto utile ed utilizzato per i colloqui di lavoro. 

Assessment: aree di valutazione e prove 

Il metodo dell’assessment è utile per determinare ed individuare il possesso delle capacità necessarie per svolgere un’attività professionale. Questa analisi avviene attraverso una sorta di laboratori durante i quali un gruppo di osservatori esamina azioni e interazioni messe in atto, assegnando dei punteggi che andranno a costituire la scheda di valutazione dell’aspirante. 

I laboratori consistono in una serie di prove e test che, generalmente, si orientano su 4 aree principali da valutare: 

  • gestione della relazione;
  • adattamento al cambiamento e alle situazioni nuove;
  • problem solving;
  • competenze manageriali e di leadership. 

 

L’assessment utilizza strumenti che simulano la realtà e devono avere un obiettivo specifico. Le prove possono essere di gruppo o individuali, per esempio: 

Prove di gruppo:

  • autopresentazione: prova in cui viene fornita una traccia che permette ai candidati di presentarsi al resto dell’aula, creando un clima di conoscenza e di ascolto reciproco;
  • dinamica di gruppo: consiste in una discussione riguardo ad un caso aziendale, sovente simulando una vera e propria riunione, o ad una situazione limite;
  • role playing: letteralmente “giochi di ruolo” che richiedono ai candidati l’interpretazione di un ruolo all’interno di una situazione, ad esempio impersonare una determinata figura dell’organigramma aziendale durante una riunione. 

Prove individuali:

  • in basket: richiede di affrontare un caso aziendale o prendere decisioni in merito a problemi e questioni da risolvere oppure viene chiesto di sostituire un collega, spesso un manager, assumendo un nuovo ruolo con un breve preavviso;
  • test: somministrazione di questionari e test volti a valutare attitudini e capacità logiche o a cogliere tratti specifici della personalità, o interviste per approfondire la conoscenza dei candidati. 

 

Prove di coppia: 

test realizzato con due persone alle quali vengono assegnati dei ruoli o dei compiti. Un classico esempio è la trattativa durante la quale una persona svolge il ruolo del venditore e una il ruolo del compratore. 

Assessment: come affrontarlo

Per affrontare al meglio una prova di assessment durante un colloquio di lavoro è importante ricordare che ciò che importa agli osservatori non è la soluzione della situazione proposta o simulata, ma le strategie di pensiero e azione utilizzate. Infatti, bisogna tenere in considerazione che gli esaminatori cercheranno di comprendere le attitudini del candidato, per esempio se è più portato al lavoro di squadra per raggiungere un obiettivo comune, oppure se ha più capacità di leadership. Altri aspetti valutati potrebbero essere la capacità di gestire lo stress, di affrontare problemi complessi, la capacità di parlare in pubblico o la capacità di vendita ecc. 

A valutare questi aspetti ci saranno persone esperte di psicologia e relazioni pubbliche che capirebbero se si sta fingendo, quindi, per il candidato non è utile mentire o usare tattiche per mostrare lati del carattere che non gli appartengono.

Durante l’assessment gli esaminatori analizzano sia la comunicazione verbale sia la comunicazione non verbale come il linguaggio del corpo, il tono della voce, la postura, i gesti, le espressioni del viso, i movimenti. Il metodo ideale per affrontare le prove è, quindi, rimanere se stessi cercando di valorizzare le proprie capacità e di far emergere i propri punti di forza. 

 

NETtoWORK e metodi di valutazione

NETtoWORK, la più innovativa e completa piattaforma social per la ricerca e selezione del personale, offre nuovi metodi di valutazione dei candidati, attraverso la gestione di assessment online!

Le aziende iscritte hanno la possibilità di valutare le capacità e le competenze dei candidati, prima ancora di effettuare il colloquio individuale o di gruppo. Possono trovare talenti con specifiche caratteristiche, avendo la possibilità di compiere ricerche mirate e di conoscere “faccia a faccia” i candidati attraverso la visione del loro video CV, o esaminando il loro profilo aggiornato nel quale troveranno formazione, esperienze pregresse e caratteristiche comportamentali. 

Inoltre, possono valutare effettivamente le competenze dei candidati sottoponendo loro dei test aziendali che permettano di certificarne la preparazione.
Identificati i talenti più affini al proprio ambito e alle proprie esigenze, l’azienda può scrivere loro direttamente nella chat della piattaforma, illustrando la posizione lavorativa disponibile o chiedendo maggiori informazioni riguardo il candidato e fissare il successivo colloquio. 

Iscriviti su www.nettowork.it: le aziende sono in continua ricerca di talenti specializzati come te! Fai vedere quanti vali!

 

Iscriviti su NETtoWORK
Your Connections, Your Success!

iscrizione nettowork
Iscriviti su NETtoWORK – www.nettowork.it