Il video colloquio, o video intervista, ad esempio via Skype o altri strumenti simili come Zoom, Microsoft Teams o Google Meet, non sostituisce il tradizionale colloquio, ma è uno strumento di selezione del personale sempre più diffuso tra i recruiters. Tra i vantaggi di questo strumento, i più importanti sono la riduzione dei tempi e delle distanze dell’iter di selezione.

Il video colloquio di lavoro può davvero migliorare l’iter selettivo perché il selezionatore ha la possibilità di incontrare virtualmente i candidati, identificando i più qualificati a ricoprire la posizione lavorativa vacante. Potrà così valutare anche l’interazione e le risposte date durante l’intervista e non basarsi solo sui CV standard. Questo non sostituisce il tradizionale colloquio faccia a faccia, ma è uno strumento che permette al recruiter di concentrarsi soprattutto sui candidati che rispondono ai requisiti richiesti.

Video colloquio di lavoro in differita

Nei processi di selezione, in alternativa al video colloquio, è sempre più utilizzato il video colloquio in differita. Per il recruiter è un modo per scoprire in pochi minuti le soft skills e la personalità dei candidati. Per il candidato, invece, è un ottimo strumento per evitare gli spostamenti, le spese superflue e per riuscire ad esprimere la propria personalità nelle migliori condizioni e nei propri tempi. Di solito, il video colloquio in differita è il primo step del processo di selezione.

Il selezionatore sceglie le domande che vuole fare e invita il candidato a registrare il video. Non è live, come Skype ad esempio, ma in differita. Questo significa che si può rispondere alle domande del recruiter dove e quando si preferisce, basta avere una webcam o uno smartphone. Una volta registrato, il video viene inviato al selezionatore che lo visualizza nella sua dashboard.

 

 

Come preparare l’intervista per il video colloquio di lavoro

Le domande che i recruiters pongono durante un video colloquio di lavoro sono simili alle domande poste durante un classico colloquio conoscitivo, ma è importante prepararle prima e porre quelle giuste. È opportuno non superare 10 domande, le più frequenti durante un video colloquio sono:

  • mi dica qualcosa di lei: classica domanda iniziale per conoscere meglio il candidato
  • perché si è candidato a questa posizione: per capire la motivazione e il reale interesse verso l’azienda
  • quali sono i suoi punti di forza e le sue debolezze: domanda posta per conoscere le competenze del candidato e valutare se sono in linea con quelle della posizione in esame e capire quali sono invece le aree su cui migliorare
  • qual è stata la situazione più difficile affrontata al lavoro: con questa domanda si vogliono comprendere le capacità di problem solving del candidato
  • quali sono i suoi obiettivi per il futuro: con questa domanda il recruiter vuole capire quanto è ambiziosa la persona che ha davanti
  • è disposto a trasferirsi: domanda posta per valutare la flessibilità e la disponibilità a cambiamenti immediati
  • dove si vede tra cinque anni: per comprendere gli obiettivi futuri del candidato
  • quali sono stati i suoi risultati fino ad ora: per comprendere la determinazione del candidato
  • che cosa le piaceva e cosa non le piaceva del suo ultimo lavoro: per capire la predisposizione e l’atteggiamento verso le attività lavorative.

Vantaggi colloqui online

Il video-colloquio è una formula utile per ridurre i tempi di assunzione e i costi legati al processo di selezione. Può anche migliorare il processo aziendale di assunzione contribuendo a scegliere i candidati migliori. Spesso i recruiter impiegano molto più tempo a fissare gli appuntamenti ed a inseguire i vari candidati che a effettuare il colloquio vero e proprio faccia a faccia. Tra i vantaggi del video colloquio c’è quindi anche la comodità, sia per il recruiter sia per il candidato, di poter incontrarsi on line.
I principali vantaggi di una video colloquio sono:

  1. fa risparmiare tempo e accelerare l’iter di selezione
  2. aiutare a scegliere i candidati migliori
  3. permettere di intervistare chi vive all’estero o a distanza
  4. permettere di monitorare meglio le prestazioni e di raccogliere dati più “facilmente”
  5. rendere le interviste più “coerenti” tra di loro
  6. rendere più attraente l’azienda per i candidati passivi
  7. permettere di vedere la dimestichezza che il candidato ha con la tecnologia
  8. mostrare quanto l’azienda sia all’avanguardia
  9. mettere maggiormente i candidati a loro agio
  10. evitare al candidato di arrivare in ritardo o di stressarsi

NETtoWORK ottimizza i tempi di selezione

Per ottimizzare maggiormente i tempi di selezione, NETtoWORK mette a disposizione delle aziende ulteriori leve innovative.

Le aziende iscritte possono trovare talenti con specifiche caratteristiche, avendo la possibilità di effettuare ricerche mirate e di verificare le competenze dei candidati inviando loro test aziendali con domande specifiche. Inoltre, visualizzando il video CV, riusciranno ad effettuare una selezione più semplice ed accurata. A loro volta, anche le imprese possono mostrarsi ai candidati tramite un video aziendale di presentazione, incentivando i talenti a collaborare con loro.

NETtoWORK semplifica ed ottimizza la comunicazione tra recruiter e candidato e i tempi di selezione!

Iscriviti su NETtoWORK
Your Connections, Your Success!

iscrizione nettowork
Iscriviti su NETtoWORK – www.nettowork.it