Il mondo del lavoro e della ricerca del personale è in continuo cambiamento. Perciò, per farsi notare dai recruiter, non si può puntare esclusivamente sul classico CV cartaceo, benché rappresenti ancora oggi una delle risorse principali di recruitment. Sempre più spesso si sente parlare di video CV, ovvero di una presentazione video, utile per far conoscere le proprie qualità e competenze attraverso un metodo dinamico e innovativo.

 

Video CV fai-da-te: come registrarlo

Il video CV è un tipo di curriculum che, come il cartaceo, deve seguire determinati requisiti per risultare efficace.

Ecco i principali:

  1. Essere breve e conciso -> la sua durata deve essere di uno, massimo due minuti, per mantenere attiva l’attenzione del recruiter.
  2. Apparire naturale, per farlo basterà svolgere qualche prova per togliere l’eventuale imbarazzo di dover parlare davanti a una telecamera. Il tutto può risultare maggiormente spontaneo se accompagnato da uno sfondo neutro senza elementi che possano disturbare l’occhio del selezionatore.
  3. Risultare interessante. Oltre a inserire informazioni di base (nome, cognome, anno di nascita ecc.) è importante far emergere la propria personalità.
    Inoltre, è fondamentale curare la comunicazione non-verbale, controllando le espressioni facciali, la gestualità, gli sguardi e l’intonazione della voce. Questi elementi possono rappresentare una leva decisiva per essere chiamati a colloquio.

Cosa fare prima di iniziare la video-presentazione

Il video CV rappresenta il primo punto di contatto con il recruiter ed è fondamentale che risulti un prodotto ben strutturato e organizzato.

Seguendo pochi e semplici passaggi si potrà realizzare un video di qualità. Per farlo basterà:

  • avere a disposizione un dispositivo tecnologico (telecamera, computer, smartphone…) con una buona qualità audio e video e verificare la stabilità della posizione dello strumento utilizzato per la ripresa
  • prestare attenzione all’ambiente e alle luci che si scelgono
  • utilizzare l’inquadratura americana, effettuando la ripresa a mezzo busto
  • avere ben chiari i punti da trattare e sui quali soffermarsi durante la registrazione per far risaltare le proprie doti comunicative. A tal proposito può essere utile seguire una scaletta dei temi contemplati.

Che cosa dire nel video curriculum vitae

Il video CV è un documento formale che deve includere alcune informazioni.

  • Generalità: per instaurare una prima connessione è importante, prima di tutto, presentarsi con il proprio nome e cognome e fornire i dati di base che è consigliato non omettere come la data, il luogo di nascita e di residenza.
  • Competenze professionali ed esperienze lavorative: non avendo molto tempo a disposizione, durante la presentazione bisogna essere in grado di selezionare le esperienze lavorative e le competenze professionali che si vogliono evidenziare per catturare l’interesse del selezionatore.
  • Caratteristiche personali e ambizioni professionali: grazie al video CV, che permette una presentazione visiva, si possono evidenziare aspetti distintivi della propria personalità ed esprimere sogni ed aspirazioni per la propria carriera.
  • Hobby e interessi: parlare delle proprie passioni può essere un’ottima leva, oltre che per farsi conoscere, anche per enfatizzare la propria dinamicità e voglia di mettersi in gioco. Inoltre, la propensione verso determinate discipline può rendere più rilevanti alcune soft skills come lo spirito di squadra, necessario ad esempio per gli sport in team.

Questi punti rappresentano una traccia che può essere riorganizzata e strutturata in base alle occasioni e alle posizioni lavorative. È importante saper plasmare le informazioni in base al destinatario del video CV, enfatizzando e personalizzando le proprie aspirazioni professionali.

 

Cose da evitare durante la registrazione

Il video CV deve creare interesse nei selezionatori per farsi contattare e per ottenere infine un colloquio conoscitivo. Oltre ad avere ben chiari i punti da affrontare, bisogna essere consapevoli anche di quelli da evitare. Ecco di seguito una lista di questi ultimi:

  • non riprendere ogni singolo punto presente nel CV cartaceo, per non dilungarsi in maniera eccessiva
  • non mescolare vita privata e vita professionale
  • non rimanere fermo sempre nella stessa posizione
  • non gesticolare esageratamente con le mani
  • non creare un ambiente di sfondo freddo e poco naturale, oltre a evitare ambienti scuri
  • non usare un abbigliamento troppo formale, ma nemmeno troppo vistoso

NETtoWORK e il Video CV

NETtoWORK è una piattaforma che permette di semplificare il mondo del recruiting, creando un punto d’incontro tra candidati e aziende. Offre la possibilità di completare il proprio profilo sulla piattaforma, caricando in modo semplice e veloce il proprio video CV, come spiegato in questo breve video.

Utilizzare questa leva offre ai candidati la possibilità di emergere agli occhi delle aziende, invogliando i selezionatori a farsi contattare e a fissare un primo colloquio conoscitivo.

Le aziende iscritte possono trovare talenti con specifiche caratteristiche, effettuando ricerche mirate. Grazie alla visualizzazione del video CV, i recruiter riusciranno a effettuare una selezione più semplice e accurata. A loro volta, anche le imprese possono mostrarsi ai candidati tramite un video aziendale di presentazione, incentivando i talenti a collaborare con loro.

NETtoWORK semplifica e ottimizza la comunicazione tra recruiter e candidato.
Iscriviti su www.nettowork.it: le aziende sono in continua ricerca di talenti specializzati come te! Carica il tuo video CV e fai vedere quanto vali!

Iscriviti su NETtoWORK
Your Connections, Your Success!

iscrizione nettowork
Iscriviti su NETtoWORK – www.nettowork.it