AZIENDE

Mobilità interaziendale: cos’è, vantaggi e come farla

In un mercato del lavoro sempre più dinamico e in costante evoluzione, la mobilità interaziendale si profila come una modalità di gestione dei talenti molto interessante e vantaggiosa sia per le aziende che per i dipendenti. Ma come funziona? E quali sono i suoi vantaggi? In questo articolo vedremo questo processo nel dettaglio, analizzando come può fungere da leva di crescita e sviluppo sia per le imprese che per il loro personale.

Cosa significa mobilità interaziendale?

La mobilità interaziendale può essere definita come il movimento di lavoratori tra diverse aziende. Il processo in questione non solo offre ai dipendenti opportunità uniche di crescita professionale e personale, ma fornisce anche alle aziende accesso a nuove competenze, idee e prospettive.

Per i lavoratori, rappresenta un’ottima opportunità di arricchire il proprio bagaglio di esperienze, di confrontarsi con nuove sfide e di accelerare il percorso di crescita professionale. Per le aziende, invece, è un modo per infondere nuova energia e competenze all’interno dei team, promuovere l’innovazione e rimanere competitivi in un mercato sempre più esigente.

3 vantaggi per aziende e dipendenti

Quando si parla di mobilità interaziendale, gli interessi in gioco sono tre:

  • quelli dell’impresa che deve cedere un lavoratore;
  • quelli dei dipendenti che si trovano a cambiare lavoro;
  • quelli dell’azienda che accoglie il nuovo personale.

Una mediazione virtuosa che sappia andare incontro a questo triplice rapporto è fondamentale: Mobility Pays si occupa esattamente di questo. Per quanto riguarda l’azienda cedente, con le garanzie di Mobility Pays potrà ottenere un miglioramento nella gestione del personale e nell’efficienza dei processi aziendali. In concreto, riuscirà a ridurre i costi della forza lavoro e a minimizzare i rischi di inefficienze.

L‘impresa che assume viene invece incentivata attraverso un bonus calcolato come una percentuale della RAL precedente del lavoratore. Il nuovo datore di lavoro ha anche il vantaggio di un periodo di prova iniziale con la risorsa appena arrivata, che consente una conoscenza reciproca approfondita in un contesto privo di rischi.

Infine, i lavoratori coinvolti nel programma Mobility Pays beneficiano della conservazione del inquadramento contrattuale e di un incremento della retribuzione annua lorda. Hanno inoltre accesso a un periodo di prova, durante il quale possono valutare la loro compatibilità con la nuova azienda senza perdere le protezioni offerte dal loro contratto precedente.

Gestisci la transizione delle risorse con Mobility Pays

A mettere in contatto i protagonisti del mercato del lavoro ci pensa Mobility Pays, una nuova strategia di networking tra imprese mirata a sincronizzare le necessità organizzative legate alla gestione e alla valorizzazione delle risorse umane.

Un sistema in grado di trasformare le esigenze di cambiamento organizzativo, di ottimizzazione dei processi e di mobilità del personale in un’opportunità vantaggiosa per tutte le parti coinvolte: per i dipendenti, che hanno la possibilità di passare a un ambiente lavorativo migliore con vantaggi economici e motivazionali; per le aziende in cerca di personale, che affrontano l’immediata o futura necessità di separarsi da un lavoratore; per le imprese desiderose di ingaggiare nuovi talenti.

Il funzionamento è semplice e diretto: Mobility Pays permette alle aziende di cercare personale offrendo incentivi all’assunzione o di proporre ai propri dipendenti nuove opportunità professionali più in linea con gli obiettivi di un’altra organizzazione. Un semplice click determina l’affinità (o meno) tra il profilo del candidato e l’azienda interessata. L’ente che intende cedere lavoratori può caricare i profili professionali sulla piattaforma, mantenendo l’anonimato e rispettando la privacy, e ha la possibilità di cercare un’azienda interessata o attendere proposte.

A giocare un ruolo cruciale è la mediazione di NETtoWORK, che assiste entrambe le aziende nel processo di trasferimento del personale, occupandosi degli aspetti burocratici e facilitando gli incontri tra le parti come mediatore. A differenza di un servizio di outplacement, NETtoWORK non si limita a ricollocare i dipendenti ma crea connessioni tra le necessità aziendali di chi offre e chi cerca personale, proteggendo i lavoratori e assicurando vantaggi economici per chi assume.

Trova i candidati ideali in 3 click!
Scopri la promozione per la tua azienda!

CONTATTACI

Correlati

Domande da fare a un colloquio di lavoro ai candidati

Il colloquio di lavoro rappresenta la fase cruciale per selezionare candidati che possano davvero fare la differenza all’interno della tua azienda. Saperlo svolgere e condurre in modo efficace ti consentirà di approfondire diverse sfaccettature di chi si candida, mettendo in risalto ciò che contraddistingue il suo profilo professionale, non solo a livello caratteriale, ma anche […]

Approfondisci

HR Manager: cosa fa, ruoli e come diventarlo

In un mondo del lavoro sempre più dinamico e in continua evoluzione, la figura dell’HR Manager sta assumendo un’importanza via via crescente e centrale. Questo perché rappresenta il fulcro delle strategie di gestione dei talenti e del personale all’interno delle aziende. Una figura che non si occupa soltanto della selezione delle risorse umane e della […]

Approfondisci