AZIENDE

Talent acquisition: come funziona e perché è così importante

Per ogni azienda che voglia davvero crescere ed essere competitiva nel proprio settore, riuscire ad attrarre i migliori talenti è un aspetto prioritario.

È importante sapere che le figure professionali non vanno cercate nel momento in cui si rende necessario ricoprire un nuovo ruolo, ma ben prima, investendo a monte nella ricerca dei migliori talenti.

Infatti, avere una visione strategica del reclutamento può comportare grandi risparmi e costituire il primo passo per la creazione di una vera strategia di Talent Acquisition.

Leggendo questo articolo scoprirai:

 

  • cos’è e a cosa serve la talent acquisition;
  • la differenza tra recruiting e talent acquisition;
  • come impostare una strategia efficace per la tua azienda.

Talent acquisition: cos’è e a cosa serve?

La Talent Acquisition è il processo di identificazione, valutazione e acquisizione di collaboratori, dipendenti o nuove professionalità qualificate in linea con i processi di crescita e gli obiettivi aziendali e ha una vera e propria funzione strategica per il business aziendale.

Infatti, non basta coprire le posizioni aperte, ma serve pensare e programmare il futuro, per arrivare pronti con i profili giusti al momento giusto.

In alcuni casi, il processo viene gestito dal dipartimento Risorse umane di un’azienda, in altri, soprattutto nelle PMI, non è presente un reparto dedicato a questa attività e ci si affida a società esterne che mettono a disposizione professionisti con competenze specifiche nell’acquisizione di talenti, che includono:

 

  • strategie di approvvigionamento;
  • valutazione dei candidati;
  • standard di conformità;
  • assunzione e fluidità nelle pratiche di branding dell’occupazione;
  • iniziative di assunzione aziendale.

Oltre alla ricerca dei migliori professionisti, la Talent Acquisition ingloba anche la capacità di prevedere i profili necessari all’organizzazione e creare un bacino di talenti che saranno utili alle future esigenze aziendali.

Differenza tra talent acquisition e talent recruiting 

Recruiting e talent acquisition sono due concetti correlati, ma non hanno esattamente lo stesso significato.

Il recruiting ha l’obiettivo di trovare un candidato per ricoprire una posizione vacante, mentre una strategia di Talent Acquisition tende a focalizzarsi su una pianificazione di lungo termine con l’obiettivo di trovare specialisti, leader e futuri dirigenti dell’azienda. 

Proprio per questo, l’approccio richiesto per le due attività è molto differente. Il Recruiting si caratterizza per un approccio aggressivo, volto a trovare un candidato nel minor tempo possibile, mentre la Talent Acquisition richiede un approccio maggiormente riflessivo con conseguenti tempi prolungati. Spesso le aziende tendono a ridurre i tempi del recruiting, ma nella maggior parte dei casi questo equivale a compromettere la qualità delle candidature.

Come impostare una strategia efficace di talent acquisition

Fare Talent acquisition non vuol dire soltanto valutare e selezionare dei curricula in linea. Ecco perché l’investimento, in termini di tempo e risorse, non è di poco conto ma si fonda su un processo circolare e continuo che poggia su tre pilastri fondamentali:

 

  1. Pianificazione delle risorse: è indispensabile un’analisi approfonditache tenga conto degli obiettivi aziendali di business e delle disponibilità di budget, con uno sguardo sul lungo periodo.
  1. Utilizzo degli strumenti giusti: è importante avere a disposizione strumenti versatili e immediati che vadano incontro alle specifiche esigenze dell’azienda e che si adattino alla sua organizzazione interna.
  1. Mettere il candidato al centro di tutto il processo: l’esperienza del candidatodeve essere valorizzata in ogni fase, fin da subito. Infatti, è fondamentale che l’azienda, una volta reclutati i talenti, sia in grado di continuare a motivarli e far sì che il lavoro sia all’altezza delle aspettative.

Avere una visione che anticipi il bisogno di trovare personale manageriale e specializzato è importante, soprattutto in quanto molte figure professionali richiedono tempo per essere trovate.

Affidarsi a NETtoWORK e al suo Servizio HHS (Head Hunting Support) vuol dire avere un vero e proprio Team di recruiting e talent acquisition a disposizione, che si occuperà di individuare e selezionare i migliori profili in linea con le specifiche esigenze e con gli obiettivi aziendali.

Cosa aspetti? Inizia la tua ricerca su NETtoWORK!!

Correlati

Cosa non scrivere nel curriculum: gli errori da evitare assolutamente

Ricordatelo sempre: il curriculum è il tuo biglietto da visita quando ti candidi per una posizione lavorativa. Prima di chiamarti per un colloquio, i selezionatori visioneranno il tuo CV per capire se sei un candidato potenzialmente adeguato alla loro ricerca. Per essere contattato, dovrai inserire alcune informazioni: il tuo percorso di studi, le esperienze lavorative […]

Approfondisci

Come realizzare un video curriculum creativo e di successo

Una tendenza che sta spopolando nell’ultimo periodo è integrare al CV tradizionale un video curriculum. Si tratta di uno strumento molto efficace perché consente di raccontare, in un brevissimo lasso di tempo, alcuni aspetti della tua personalità che non trasparirebbero da un CV tradizionale. Spesso può essere richiesto in modo esplicito dall’annuncio della posizione per […]

Approfondisci