Oggi intervistiamo per la sezione “Storie di Successo” Bruno Ranellucci, titolare di Pizza Baffo

Pizza Baffo è una pizzeria che, in pochi mesi dalla sua apertura a Nichelino, presso il centro commerciale I Viali, ha riscosso un forte successo ed un aumento della clientela continuo. Tutto questo grazie alla qualità delle materie prime utilizzate, con ingredienti a KM zero e l’utilizzo di farine scelte.

 

Buongiorno Bruno, grazie per essere qui con noi!

Buongiorno e grazie a voi di NETtoWORK per darmi l’opportunità di parlare di Pizza Baffo sul vostro Blog.

 

Prima domanda: quali sono i motivi per cui ha deciso di aprire Pizza Baffo?

Sono sempre alla ricerca di nuove sfide e questa di misurarmi in un nuovo settore, partendo dalla prima pietra di creazione, era molto stimolante.

 

Bene. Cosa vi rende unici sul mercato?

Siamo veri, quello che scriviamo nelle nostre pubblicità è pura verità, dal metodo di preparazione della pizza, all’utilizzo dei prodotti di qualità, al modo di cottura, la pulizia dei nostri locali, la conservazione delle materie prime.

 

Imprenditori si nasce o si diventa?

Imprenditori si nasce, la mentalità giusta da imprenditore è una caratteristica con cui si nasce e si cresce e andando avanti si migliora e perfeziona.

 

Qual è stato il suo maggior successo negli ultimi 10 anni?

L’amore ed il rispetto che ho avuto per i miei genitori sino alla fine della loro vita e la creazione di una mia famiglia.

Nel mio lavoro tutti i giorni otteniamo successi da ricordare.

 

Qual è il suo mito?

Sono quattro i personaggi importanti per me che posso considerare miti o almeno persone di un certo livello: per quanto riguarda il calcio Diego Armando Maradona, di sicuro il più forte di sempre in questa disciplina sportiva; poi Adriano Celentano, un artista a 360°; il terzo è l’Avvocato Giovanni Agnelli, un simbolo di classe ed eleganza ed un Top Manager unico nel suo genere; infine Alessandro di Battista, che reputo un politico davvero molto preparato.

 

Ritiene di essere un capo giusto?

Certamente, vivo con un ideale che è quello di non fare agli altri quello che non gradisco ricevere, verso i miei dipendenti mi comporto sempre come un buon padre di famiglia.

 

Potesse tornare indietro, cosa modificherebbe del suo percorso lavorativo?

Sono molto soddisfatto di cosa ho creato oggi, ma certamente non voglio peccare di presunzione, quindi è naturale che con il senno del poi sicuramente avrei fatto in alcune circostanze delle scelte diverse.

 

Come si vede fra dieci anni?

Al mare con una bevanda fresca, chi non risponde così non ha ancora capito cos’è la vita, ma per essere concreti le dico: spero di migliorare a tal punto la mia società ed i miei collaboratori, in modo da ricavarmi più tempo per me stesso e la mia famiglia

 

Un aggettivo per descrivere la sua azienda.

Una Famiglia, perché si mangia bene come a casa.

 

Ottimo. Quali pregi e difetti vede nella classe imprenditoriale attuale?

Partiamo da un fattore che ci accomuna tutti: oggi fare imprenditoria in Italia è una sfida enorme, quindi tutti noi siamo degli eroi. Poi ci sono imprenditori che tutti i giorni con umiltà studiano, apprendono, ascoltano, provano, e quelli che pensano di essere già arrivati. E’ proprio vero che non si finisce mai di imparare!

 

Come azienda, puntate sui giovani?

Noi puntiamo sulle persone, non conta l’età, conta esclusivamente l’educazione, la voglia di misurarsi e di crescere, poi per il resto si trova sempre una soluzione.

 

Che consiglio vuole dare ai giovani che stanno per affacciarsi ora sul mondo del lavoro?

Siate curiosi, grati ed entusiasti!

 

Bene, ottimo. Ringraziamo Bruno Ranellucci per l’intervista!

Grazie a voi! E’ stato un piacere!

Iscriviti su NETtoWORK
Your Connections, Your Success!

iscrizione nettowork
Iscriviti su NETtoWORK – www.nettowork.it