News dal mondo del lavoro

CORONAVIRUS E SMART WORKING

Coronavirus e smart working: come gestirlo al meglio

L’emergenza sanitaria nazionale del coronavirus, oltre ad aver portato numerosi cambiamenti, ha modificato completamente le giornate di lavoro di diverse categorie di lavoratori italiani. 

Molte aziende hanno invitato o obbligato i propri dipendenti allo smart working, ovvero a lavorare da casa. Per alcuni lavoratori, per esempio i freelance, questa modalità di lavoro è ben nota, ma per molti altri è una novità, con la quale non è facile adattarsi velocemente. Infatti, vivere e lavorare in casa in questo periodo di isolamento non è una situazione semplice da gestire.

Lo smart working, o lavoro agile, per definizione è “una modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato stabilita mediante accordo tra le parti, anche con forme di organizzazione per fasi, cicli e obiettivi e senza precisi vincoli di orario o di luogo di lavoro, con il possibile utilizzo di strumenti tecnologici per lo svolgimento dell’attività lavorativa”. Questa modalità ha diversi vantaggi (leggi articolo: “Smart Working: cos’è e vantaggi”), ma anche svariate difficoltà da affrontare e gestire.

Entra in NETtoWORK e inizia a ricevere offerte di lavoro!

VAI ALLA PIATTAFORMA

Smart working: consigli per gestirlo al meglio

La prima regola più importante è l’organizzazione, ovvero ricevere precisi input dai propri responsabili o referenti e quindi organizzare al meglio le proprie attività o mansioni da svolgere, suddividendole giornalmente o settimanalmente. Conoscere e impostarsi un obiettivo, o più obiettivi, aiuta nel raggiungimento dei risultati. Inoltre, una buona organizzazione consente anche di occuparsi di piccoli impegni della gestione privata e familiare, senza interferire con la continuità lavorativa. È indispensabile però una chiara definizione degli spazi e dei confini, altrimenti potrebbe sussistere il rischio di confusione e mescolanza di luoghi e tempi. È necessario, dunque, stabilire spazi definiti e tempi senza interferenze, soprattutto in presenza di figli. Un contesto disordinato e caotico interferirebbe con la produttività e aumenterebbe il livello di stress psicofisico. 

A seguire, è importante poter usufruire della giusta strumentazione: oltre alla connessione a Internet, bisogna essere dotati di un personal computer performante e di un telefono aziendale, per chi ne ha bisogno, in base alla propria attività da svolgere. 

Ricordarsi, inoltre, di mantenere viva la comunicazione con l’ufficio e, soprattutto, tra i colleghi. Non ci deve essere un eccesso di comunicazione, ma neanche una mancanza perché ciò andrebbe a influire sul lavoro singolo e, di conseguenza, collettivo.

Un altro consiglio importante è quello di mantenere, per quanto possibile, la classica routine come se si dovesse uscire di casa per recarsi al lavoro. Quindi alzarsi, fare colazione e prepararsi; questo aiuta ad aumentare il livello di concentrazione e di professionalità. Allo stesso modo, è consigliabile effettuare pause con la stessa cadenza di quelle effettuate solitamente al lavoro, circa ogni due ore, per spezzare la mattinata e il pomeriggio e mantenere la concentrazione e la giusta intensità di lavoro.

Infine, l’azienda deve garantire al proprio dipendente in smart working il diritto alla disconnessione, perché lavorare agile non significa che il dipendente, essendo a casa, possa o debba lavorare sempre. 

Entra in NETtoWORK e inizia a ricevere offerte di lavoro!

VAI ALLA PIATTAFORMA

NETtoWORK e smart working

NETtoWORK, la più innovativa e completa piattaforma social per la ricerca e selezione del personale, ti aiuta a trovare il lavoro adatto alle tue esigenze, facendoti scoprire tutte le aziende che danno spazio al lavoro agile, anche al di fuori dell’emergenza coronavirus. 

I candidati, iscrivendosi su www.nettowork.it, possono far emergere qualità ed esperienze ed ottenere certificazioni che validino costantemente le proprie competenze, semplicemente curando e aggiornando il proprio profilo e svolgendo i test online. Inoltre, hanno la possibilità di creare un video CV personalizzato per raccontarsi a voce davanti ai recruiters. In questo modo la loro visibilità aumenterà, riuscendo a farsi notare dalle aziende di loro interesse alle quali potranno inviare la loro candidatura express.

I talenti, poi, possono visionare il profilo delle aziende e trovare tutte le informazioni necessarie come: benefit aziendali, cultura e valori d’impresa, policy aziendale, foto e video di presentazione e quindi valutare cosa offre l’azienda e qual è il clima lavorativo. 

 

Le aziende possono rispondere e contattare i candidati direttamente via chat per fissare il primo colloquio. Inoltre, possono trovare talenti con specifiche caratteristiche avendo la possibilità di effettuare ricerche mirate e di valutare effettivamente le competenze dei candidati selezionati tramite la creazione di test aziendali e visionando il profilo degli utenti.

 

NETtoWORK è l’innovativa piattaforma che aiuta ad entrare nel mondo del lavoro e a trovare un’occupazione in linea con le proprie competenze ed esperienze. 

 

Iscriviti su www.nettowork.it: le aziende sono in continua ricerca di talenti specializzati come te! Fai vedere quanti vali!

Entra in NETtoWORK e inizia a ricevere offerte di lavoro!

VAI ALLA PIATTAFORMA

Correlati

Un primo trimestre 2022 record per NETtoWORK

Gentili Clienti, Soci, Fornitori, Partners, abbiamo il piacere di condividere con voi alcuni macro-dati di questo primo trimestre 2022 appena conclusosi. Nonostante il mercato della selezione del personale sia in “bassa stagione” nei primi 3 mesi dell’anno (3 mesi scarsi inoltre, considerando che gennaio è un mese “corto” a causa delle festività natalizie), abbiamo fatto registrare degli […]

Approfondisci

COSA FARE DOPO IL COLLOQUIO DI LAVORO: IDEE PER INGANNARE L’ATTESA

Scopri in che cosa consiste la certificazione delle competenze professionali e quali sono le fasi dell’iter per poterla ottenere. Leggi il nostro articolo!

Approfondisci